Secondo uno studio pubblicato su Current Biology, due giorni in tenda, spiega il team di Kenneth Wright della University of Colorado Boulder, sono sufficienti per recuperare tutto lo stress accumulato nella vita quotidiana.

 

Sarà perché chi vi scrive campeggiatore lo è stato sin dai primi mesi di vita, ma è proprio così: tutte le tensioni che viviamo nella routine, come rimanere tutto il giorno chiusi in ufficio o dietro una scrivania, guardare la tv fino a tardi, tenere lo smartphone sempre sul comodino, sono pessime abitudini che stravolgono il nostro orologio biologico interno, rendendolo perennemente in ritardo.

Il campeggio ti allontana da tutto ciò perché si è liberi di viaggiare, di fermarsi e di mangiare dove e cosa si vuole, di cambiare programmi senza prenotare, senza dover rendere conto a nessuno, senza pagare penali in caso di imprevisti.

campeggiatori si nasce o si diventa

 

Neppure il brutto tempo è un ostacolo perché tutto viene vissuto senza lo stress, senza dover guardare un orologio...campeggiatori si nasce ma, se si vuole, si diventa.

 

Noi vi indichiamo 5 validi motivi per convincersi a diventare campeggiatori

 

1) Family-friendly

La vacanza in campeggio permette di consolidare il rapporto tra genitori e figli, favorisce il dialogo e giova al rapporto tra i coniugi.

 

2) Conveniente

Complice la crisi e senza dover rinunciare alle vacanze, una tenda e l’attrezzatura si trovano nel grandi magazzini a costi ragionevoli e soprattutto si possono riutilizzare per più anni.

 

3) Creativo e responsabilizza

Ogni giorno di viaggio è un’avventura alla scoperta di luoghi e posti. In campeggio ognuno ha un compito e per i più piccoli vuol dire responsabilizzarli.

 

4) E’ social!

La vacanza all’aria aperta consente alle persone di non isolarsi e di fare nuove conoscenze.

 

campeggiatori si nasce o si diventa

 

5) Salutare

In tutti i sensi, perché la vita all’aria aperta invoglia praticare sport, anche una semplice passeggiata per rilassarsi nel verde allontanando stress e tensioni e la cucina di casa è spesso più sana e meno pesante.

 

Alla fine, campeggiatori si nasce perché i nostri genitori ci hanno portato in vacanza in campeggio fin da piccoli, oppure si diventa perché si vuole trascorrere una salutare vacanza rigenerativa, a contatto con la natura e con le persone che condividono la stessa nostra passione.

 

Ora che avete conosciuto i motivi che per noi sono alla base del diventare campeggiatore, avete voglia di partire e scoprire posti unici dove poter campeggiare a contatto con la natura e con le persone del posto?

 

 


Scopri tutti gli annunci