Viaggiare da soli è uno dei trend più forti degli ultimi anni. Perchè non provare anche il camping?

 

Quando si tratta di campeggio sono poche le persone che si aprono all’idea di affrontare questa esperienza da soli. Eppure c’è qualcosa che ognuno di noi può imparare affrontando qualche giorno in solitaria in campeggio, che sia in tenda o in camper, un weekend o una settimana.  

 

Che tu sia un professionista del campeggio o un neofita poco importa, ci sono almeno 5 ragioni per cui dovresti almeno tentare! L’importante, una volta che avrai deciso di partire, sarà trovare la meta e la formula più indicata a te!

 

Riscoprire la pace e la quiete della natura

Certo, il campeggio con amici e familiari è divertente, ma tra le cose da fare e le necessità degli altri da gestire capita spesso d’avere poco tempo per se stessi. Andare in campeggio da soli è un’opportunità fantastica per ritrovare un po' di naturale tranquillità, godersi la natura il mattino appena svegli, il silenzio della notte, l’aroma dal caffè, il rumore del vento tra gli alberi e delle cicale.

 

andare in campeggio soli

 

Imparare cose nuove

In qualche modo siamo tutti inseriti in un sistema sociale, questo ci permette di mettere a disposizione degli altri le nostre abilità, ma a volte limita le possibilità che abbiamo di metterci alla prova. Partire in tenda o in camper in solitaria, al contrario, ci obbliga a dover affrontare piccole sfide senza il supporto di nessuno e di scoprire capacità che non sapevamo di avere. Mettere alla prova se stessi, fare, sbagliare, riprovare non fa altro che renderci più autonomi e migliorare la percezione di noi stessi.

 

Vivere a un ritmo più lento

Il lavoro, la famiglia, la palestra, gli uffici ci impongono di rispettare certi orari e di vivere a una determinata velocità. Partire da soli, al contrario, ci permette di scoprire il nostro ritmo e di preoccuparci solo dei nostri bisogni. Godere appieno del tempo che abbiamo a disposizione è un diritto di cui dovremmo tutti godere più spesso.

 

andare in campeggio soli


Superare i propri limiti

A volte anche solo una passeggiata tra i boschi o una mattinata in canoa possono rivelarsi esperienze importanti perchè anche se siamo abituati a fare un certo tipo di attività, probabilmente ci è capitato di rado di doverle vivere da soli.

Trascorre una giornata sapendo di poter contare solo sulla propria forza, il proprio buon senso e a propria capacità di risolvere problemi è un ottimo esercizio per scoprire e superare i propri limiti!

 

andare in campeggio soli

 

Lasciare indietro le preoccupazioni

Gli appassionati di natura e sport all’aria aperta ve lo avranno detto spesso: immergersi nella natura è il modo migliore per sgomberare la mente e dimenticarsi per un pò di problemi, inquietudini e preoccupazioni. Per vivere un pò più leggeri a volte basta davvero poco: una tenda che si affaccia sul bel lago di montagna, un sacco a pelo, il cielo stellato e un falò.


Se hai già provato cosa significa andare in campeggio da solo, sai già di cosa stiamo parlando e siamo sicuri che avrai consigliato l’esperienza ad amici e familiari. Se non l’hai fatto, speriamo di aver stuzzicato almeno un pò la tua curiosità!

 


Oggi per mettere alla prova le proprie abilità ci sono tantissime vie. Ci sono tantissimi tipi di campeggi e soste attrezzate, basta trovare la soluzione che ti permette di uscire leggermente dalla tua zona di comfort! Se non sei un campeggiatore professionista, meglio non iniziare da una notte del deserto insomma!