Hai un camper in vetroresina ed ha bisogno di una lucidata?  Segui i nostri consigli e fallo splendere come se fosse nuovo.

 

Lucidare il camper è un lavoro abbastanza duro, ma necessario. La maggior parte dei camperisti lo fa con piacere perchè conosce la soddisfazione che premia la fatica, ma per chi è alle prime armi l’idea di lucidare il camper spaventa un pò!

 

Sei alla ricerca di consigli utili? Sei nel posto giusto, continua la lettura!

 

Partiamo dall’inizio.

Che cosa significa esattamente lucidare il camper?
Rimuovere un sottilissimo strato di vernice per portare fuori quello subito sotto che, essendo nascondo da quello più superficiale, è più che lucente.

 

Perchè lucidare un camper in vetroresina è più laborioso?
La vetroresina, una plastica rinforzata con vetro e impregnata di resine termoindurenti, è ricoperta da uno spessore di gelcoat, una sostanza di resina poliestere che protegge il mezzo dagli agenti atmosferici. Il gelcoat ha uno spessore discreto e richiede qualche accortezza in più durante la lucidatura.

Come fare? Di seguito puoi trovare 3 semplici passaggi:

 

PASSO 1

Pulisci accuratamente il camper, meglio se con un’idropulitrice.

 

PASSO 2

Una volta lavato e asciugato il camper, controlla lo stato della superficie esterna. Se è solo opaca, meglio procedere con il Polish: un prodotto semifluido usato per rimuovere superficialmente, e in modo delicato, la sporcizia. Scegli un prodotto simile a quello usato per le vetture. L'efficacia è immediata e restituirà subito vita al colore! Il polish va steso a mano, con uno straccio o con della carta, eseguendo movimenti circolari. È bene esercitate una certa pressione perchè il prodotto agisce meglio se il panno è a contatto con la superficie.  Continua la lucidatura con un panno pulito e asciuga le pareti trattate con il prodotto. Se il risultato non ti soddisfa, ripeti l’operazione.

 

PASSO 3

Se il Polish non è sufficiente, allora dovrai munirti di una pasta abrasiva da stendere con la lucidatrice. Se non ne hai una a disposizione, recupera un trapano e un platorello, un accessorio plastico su cui montare dischi abrasivi. Anche in questo caso il prodotto va steso sulla superficie con delicati movimenti circolari, ma fai attenzione a non scaldare troppo la superficie del camper, potresti causare danni alla carrozzeria.

 

come lucidare il camper in vetroresina

 

Ora che hai capito come procedere, ti lasciamo alcuni consigli utili:

 

  • tratta piccole zone alla volta, circa due metri quadrati, e controlla di volta in volta il risultato del tuo lavoro;

  • fai attenzione al polish: è sconsigliato sulle siliconature e sui veicoli nuovi perché è abrasivo;

  • se usi il platorello impostalo a bassa velocità;

  • controlla la temperatura del camper appoggiando una mano sulla superficie che stai trattando;

  • verifica che il gelcoat sia integro. Le rotture superficiali, con il tempo, potrebbero causare infiltrazioni d’acqua! In questo caso, contatta un carrozziere.


Sai già che un panno protettivo ti permette di risparmiare tempo, soldi e fatica per la lucidatura? Se non ce l’hai ancora, recuperane uno e lascia che il tuo amico d’avventure si ripari dalla pioggia e dalle intemperie!